Per visualizzare questo contenuto devi accettare di utilizzare i cookie.

MyDigitalia
il digitale usato seriamente

gestire i download e altro

gestire i download e altro

download e atro

gestire i downloads

Un download è l'operazione con cui "scarichiamo" da internet sul nostro PC un certo dato (tipicamente un programma) che normalmente non può essere visualizzato sul browser. Si possono ad esempio scaricare files con estensione .zip o .exe, contenenti dati o programmi di dimensioni varie.
Se le dimensioni del file da "scaricare" sono notevoli e/o la connessione a internet di cui si dispone non è velocissima, può darsi che un download duri ben più di una ordinaria sessione di collegamento a internet (=più di quanto non vi serva per gestire la posta e vedere questo o quel sito che a voi interessa). A questo punto che fare? O rimanere "attaccati" a internet per tutto il tempo necessario al download (e potrebbe trattarsi anche di mezz'ora, o un'ora, o magari di più) oppure "rateizzare", "segmentare" il download in varie fasi, coincidenti, più o meno, con le sessioni di connessione a internet che comunque avremmo programmato di fare.

Per poter fare questo però ci vuole del software speciale: con IE o NS non si può. Opera mette a disposizione uno strumento per interrompere e riprendere un download; è efficace, ma povero di opzioni. Esiste perciò del software specializzato in questo: tra i migliori c'era GetRight (un programma ADware), che è in grado di riprendere un numero indefinito di volte un download e anche di disconnettersi una volta finito, e, se volete, anche di spegnete il PC. Ora ci sembra che ottimo sia FreeDownloadManager.

scaricare un intero sito?

Esistono programmi che vi scaricano il contenuto di un intero sito, per poi lasciarvelo consultare off-line.

Ma ne vale la pena?
I motivi di perplessità sono tanti: a partire dal fatto che comunque questa operazione porta via un tempo proporzionato alle dimensioni del sito (che potrebbero superare i 20, o i 50 megabytes), fino ad arrivare al fatto che un sito non à qualcosa di statico, ma si aggiorna, più o meno frequentemente, e quindi vi potrebbe capitare di consultare qualcosa che nel frattempo è stato modificato on-line.
In questo senso vale la pena scaricare, al limite, solo dei siti "seri" e il cui contenuto non sia soggetto a modifiche frequenti.
Ad esempio non avrebbe molto senso scaricare l'intero sito del Corriere della Sera. Potrebbe averne qualcuno scaricare un sito di e-texts, cioò di opere classiche in formato elettronico (come http://etexts.free.fr).

Uno dei migliori programmi che scarica interi siti è Teleport, ma anche il citato FreeDownloadManager si presta all'uopo.

newsgroups

Sono "gruppi" di discussione sui più svariati temi: tutti vi possono intervenire e tutti possono leggere quello che gli altri hanno scritto.
Raramente su i newsgroup si trovano discussioni di livello culturale accettabilmente elevato; spesso, anche in quelli "moderati" (cioè filtrati da un moderatore), si tratta di discussioni di sfaccendati.

Ci sono ovviamente delle eccezioni; ad esempio i newsgroup it.cultura.cattolica e it.politica.cattolica sono complessivamente di livello abbastanza serio.
Ma anche su qualche newsgroup specifico su tematiche legate al web si possono trovare talora spunti interessanti.

Come accedere ai newsgroups? Occorre un "client" capace di leggerli e gestirli: in Outlook Express, come pure in Opera, sono inclusi dei lettori di news.

Per visualizzare questo contenuto devi accettare di utilizzare i cookie.