Per visualizzare questo contenuto devi accettare di utilizzare i cookie.

MyDigitalia
il digitale usato seriamente

acquisire audio digitale

acquisire audio digitale

Ci sono varie fonti possibili:

  1. dei supporti analogici (ad es. dischi in vinile, audiocassette)
  2. Cd audio
  3. internet
  4. altro (radio satellitare, ad es.)

digitalizzare da analogico

Nel primo caso si tratta di digitalizzare un suono analogico. Il che comporta spesso, se non si disponde di apparati adeguatamente sofisticati, delle imperfezioni nel suono ottenuto (fruscii e altre piccole distorsioni dell'audio).

Audacity, prodotto freeware peraltro ottimo, non si è rivelato affidabile in questo compito, con sbalzi nella registrazione. Ben più affidabile è stato Nero Wave Editor, che abbiamo provato efficacemente.

Un buon prodotto, per certi aspetti ancora più flessibile del citato Nero Wave Editor (vi lascia scegliere tra molte più opzioni di registrazione, ad esempio con campionatura di 48 KHz, mentre Nero si ferma a 44 Khz), è il leggerissimo e freeware Mp3Direct-Cut. Nel caso in cui il vostro PC sia abbastanza potente o non abbiate aperte troppe applicazioni che assorbono memoria svolge egregiamente il suo compito. Inoltre è molto più veloce di Nero Wave Editor, grazie alla strategia di scrivere direttamente sul disco fisso, laddove Nero trattiene in memoria i dati in registrazione (uso un lessico poco tecnico, me ne scuso con i puristi).

Attenzione, però: non usate Direct-Cut se avete poca memoria libera e poco spazio su disco: si può rischiare di perdere dei dati. Questo è il prezzo da pagare per la sua rapidità e leggerezza. Si potrebbe paragonare Nero Wave Editor a uno arrogante, che si prende brutalmente tutto quello gli serve, incurante di crearvi disagi, ma alla fine lo fa per voi e il risultato è assicurato; mentre Direct-Cut è timido: non chiede molto, chiede talmente poco che talvolta questo lo penalizza nel risultato che ottiene.

digitalizzare da CD

Il formato di un CD audio è già digitale, ma non viene letto come un file dal PC. Occorre dunque del software specifico che lo estragga.

attenzione! Leggete attentamente le disposizioni vigenti in materia per non incorrere in reati di violazione del copyright!

Va detto peraltro che esistono dei validi motivi per effettuare una estrazione dei files da un CD audio legalmente acquistato: ad esempio poterli asoltare sul proprio PC senza dover ogni volta inserire ed estrarre CD, magari occupando il lettore di Cd/DVD che è già impegnato.

Esistono comunque vari prodotti, tutti affidabili, come quello incluso in Nero, o come DMC Music Converter, un eccellente prodotto freeware.

internet e il satellite

Nel primo caso si tratta di un fenomeno molto diffuso, dali anni '90 in qua, nonostante la mobilitazione delle case discografiche, danneggiate sensibilmente da esso. Molti hanno preso a scaricare musica (MP3) dal web, per poi masterizzarla su propri CD, e così non comprano più i CD.

Certo l'illegalità non è una bella cosa. Ed è importante tutelare i diritti d'autore, se non vogliamo trovarci scodellate solo schifezze musicali. Tuttavia anche le case discografiche dovrebbero chiedersi se i prezzi praticati siano realistici...


C'è poi il caso della radio satellitare: uno strumento assolutamente legale, da cui si può registrare (già in digitale) musica digitalizzata.

E non si spendono nemmeno i soldi di una connessione a internet. Lo svantaggio è che bisogna aspettare quando diano il concerto o la musica che uno vorrebbe registrare.

Per visualizzare questo contenuto devi accettare di utilizzare i cookie.